Top
Premiato Pastificio Afeltra logo
image001

• dal 1800 alla 1^ guerra mondiale

La nascita del Premiato Pastificio Afeltra risale al 1848, quando la lavorazione della pasta era la colonna portante dell’economia della cittadina Gragnano. Napoli e il Regno delle due Sicilie erano ancora sotto la dominazione Borbonica e a Gragnano l’attività pastaia era in fiorente crescita. Ferdinando II di Borbone, amante della bella vita e sensibile ai peccati di gola, si recò in visita a Gragnano con la seconda moglie Maria Teresa Isabella, arciduchessa d’Austria, per assaggiare i famosi maccheroni del pastificio Afeltra. «Un maccherone vale cento spaghetti» sembra essere stato il suo commento dopo averli assaggiati.

L’antica via Roma, oggi centro storico della cittadina, era all’epoca la strada dei pastai ed iniziava dal Trivione per terminare alla Conciaria. Fu ridisegnata ed allargata per un importante motivo: consentire ai pastifici di sfruttare al meglio, durante la lenta essiccazione della pasta stesa lungo la strada, sia il calore e la luce del sole, sia le brezze provenienti dal mare o dai Monti Lattari.

Nel 1872 il Consigliere Comunale, notaio Raffaele Dello Joio, poteva orgogliosamente affermare: “Gragnano è il paese delle cento fabbriche di paste lunghe, il paese dell’industria e de’ legnami, il paese premiato nelle ultime esposizioni italiane ed estere pe’ prodotti industriali ed agricoli fin con medaglie d’oro, il paese che manda i suoi prodotti per tutte le parti del globo.”
Nel 1885, durante il regno sabaudo, un nuovo tassello si inserì nello sviluppo industriale di Gragnano: la costruzione della linea ferroviaria per Napoli; la pasta di Gragnano potè così facilmente raggiungere ogni località.

Con la Prima Guerra Mondiale ci fu un forte cambiamento, prima con il divieto delle esportazioni della pasta all’estero, che comportò la fine dell’importante commercio con gli USA, il principale cliente dei pastai gragnanesi. Ancora grosse difficoltà per l’industria pastaia vennero con le sanzioni economiche da parte della Società delle Nazioni nel 1935 a seguito della politica aggressiva italiana in Africa, che resero pressochè impossibile l’approvvigionamento del grano duro dalla Russia e dall’America.

Natale
2018